Cura dei tuoi Prodotti

In questa sezione chi decide di affidarsi alla qualità e all’esperienza di IBFOR potrà trovare informazioni utili sull’utilizzo e sulla cura del proprio prodotto, insieme ad alcune semplici istruzioni per la manutenzione dei vari materiali che possono comporre, sedie, tavoli, poltrone o divani IBFOR. Per qualsiasi ulteriore dubbio o richiesta di spiegazioni, rivolgersi al personale IBFOR tramite una mail all’indirizzo info@ibfor.com o direttamente al nostro rappresentante di vendita. Grazie all’esperienza ventennale nel settore della produzione di mobili di design il personale IBFOR saprà darvi i migliori consigli per far sì che i vostri complementi d’arredo conservino la loro bellezza con il passare del tempo. IBFOR su richiesta dei clienti fornisce un kit di pulizia specifico per qualsiasi superficie, ma contribuire alla manutenzione dei prodotti con piccoli accorgimenti ogni giorno è semplice. Qui se ne possono trovare alcuni.


In questa sezione chi decide di affidarsi alla qualità e all’esperienza di IBFOR potrà trovare informazioni utili sull’utilizzo e sulla cura del proprio prodotto, insieme ad alcune semplici istruzioni per la manutenzione dei vari materiali che possono comporre, sedie, tavoli, poltrone o divani IBFOR. Per qualsiasi ulteriore dubbio o richiesta di spiegazioni, rivolgersi al personale IBFOR tramite una mail all’indirizzo info@ibfor.com o direttamente al nostro rappresentante di vendita. Grazie all’esperienza ventennale nel settore della produzione di mobili di design il personale IBFOR saprà darvi i migliori consigli per far sì che i vostri complementi d’arredo conservino la loro bellezza con il passare del tempo. IBFOR su richiesta dei clienti fornisce un kit di pulizia specifico per qualsiasi superficie, ma contribuire alla manutenzione dei prodotti con piccoli accorgimenti ogni giorno è semplice. Qui se ne possono trovare alcuni.

I nostri prodotti sono destinati all'uso in ambiente interno con condizioni climatiche standard (18-22 °C) e umidità relativa compresa il 55-75%. Il prodotto deve stare il più possibile lontano da fonti di calore e non deve essere esposto alla luce diretta del sole, altrimenti è necessario proteggerlo con un isolatore termico e luminoso.

Per quanto riguarda la manutenzione, alcuni tipi di macchie devono essere trattati con prodotti appositi. La pulizia di tessuti e pelli, siano esse naturali o artificiali, richiede spesso molta attenzione: è consigliabile ad esempio utilizzare un panno inumidito con acqua calda non superiore a 40 °C alla quale possono essere aggiunti saponi detergenti dal pH neutro. Né il tessuto, né le pelli sono resistenti agli acidi e agli alcali.

LEGNO


Per una miglior stabilità dei mobili con componenti in legno (gambe, telaio ecc.) , si consiglia di porre su pavimenti privi di dislivelli, evitando così che con il tempo possa diventare instabile. Inoltre si consigli di evitare di lasciare il prodotto alla luce diretta del sole o davanti a fonti di calore o condotti termici (termosifoni/fancoil /stufe) o a bocchette dell’aria condizionata, per evitare la grossi sbalzi termici che possano compromettere l’integrità delle strutture.

PELLE


Utilizzare un panno umido (di cotone possibilmente) per pulire le superfici in pelle periodicamente , non usare i prodotti che contiene alcool , utilizzare solo prodotti specifici per la protezione delle pelli, così da mantenerle sempre morbide e ritardare il processo di invecchiamento oltre a proteggerle dall’usura.

MARMO


Utilizzare un panno (di cotone bianco possibilmente) inumidito con acqua, eventualmente utilizzare saponi adatti per detergere i prodotti di marmo , NON usare i prodotti a base di alcool perché vanno a rovinare la lucidità del piano. Si consiglia vivamente procedere con un trattamento con prodotti “idro-olio repellenti” che trova nel nostro sito, da ripetere annualmente per favorire la resistenza e mantenere il piano integro.

TESSUTO


Utilizzare un panno (di cotone bianco possibilmente) inumidito con acqua, strofinando sulla superfice per rimuovere le macchie. Invece per rimuovere residui di polvere tra le trame del tessuto utilizzare un aspirapolvere. In caso di caduta sul tessuto di prodotti a base alcoolica, si consiglia di provvedere alla rimozione rapita, mediante tamponatura con un panno (di cotone bianco possibilmente) inumidito d’acqua

PARTI CROMATE


Per quanto riguarda le parti in metallo, specialmente se cromate, è consigliabile pulirle periodicamente con un panno inumidito da una soluzione composta da acqua e e da un detergente il più possibile neutro. Per le macchie più ostinate si può usare anche aceto misto ad acqua. Da evitare sono i prodotti che contengono acetone, diluenti, ammoniaca, detergenti abrasivi o cera per mobili.

PARTI LACCATE


Per pulire le parti laccate, chei siano lucide o opache, è necessario agire subito sulla macchia, lavando la superficie con un panno morbido in microfibra o in pelle di daino bagnato in acqua tiepida e con un detergente il più possibile neutro (ad esempio il sapone di Marsiglia). Da evitare sempre spugne abrasive, pagliette in acciaio, ammoniaca, candeggina e altri prodotti aggressivi o corrosivi. Anche l’alcol etlico è da sconsigliare, si può usare in caso di macchie sedimentate o persistenti, ma sempre diluito con acqua e in quantità moderata.